Select your language


Reggia di Venaria Reale
Piazza della Repubblica, 4
Venaria Reale (TO)



Data/Date: 5-12-13
Tipologia della serata: cena stellata a scopo benefico
Chef: Riccardo Monco (per Annie Féolde), Luisa Valazza, Giuseppina Fassi, Mariuccia Roggero, Gian Piero Vivalda





The Convivium photoreports don't need captions (and most dishes names cannot be translated): although you wont find a full translation, simply looking at pictures you'll live an experience as if you were there.
Enjoy!
Una cena fatta per Bene

Nella splendida cornice della Reggia di Venaria Reale, il 5 dicembre 2013 ha avuto luogo l'evento benefico organizzato dall'Associazione NordOvest 2020, main sponsor Inalpi, l'azienda lattiero casearia famosa per l'utilizzo di latte fresco certificato di origine italiana nei suoi prodotti.
Ecco la locandina dell'evento, in formato PDF:

Utilizza i comandi a scomparsa (angolo superiore destro) per ingrandire il PDF o vederlo a tutto schermo

Quattro donne chef di fama internazionale -Annie Féolde patronne dell'Enoteca Pinchiorri di Firenze (rappresentata dal suo sous chef Riccardo Monco a causa di un improvviso malore), Luisa Valazza Chef de Al Sorriso di Soriso (NO), Giuseppina Fassi Chef del Gener Neuv di Asti e Mariuccia Roggero del San Marco di Canelli (AT), coordinate da Gian Piero Vivalda, Chef dell'Antica Corona Reale di Cervere (CN)- chiamate a dare vita a una serata gastronomica di livello stellare, a favore della salute delle donne.
L'incasso della serata è stato devoluto alla Fondazione Ricerca Molinette Onlus di Torino per l’ottimizzazione della diagnosi del tumore al seno e per una terapia personalizzata.



La Venaria era una delle tante residenze dei Savoia. Commissionata dal Duca Carlo Emanuele II per farne la base di battute di caccia "secondo lo stile dei Re", con il passare dei secoli venne sempre di più utilizzata a fini militari.
Agli inizi degli anni '50 la Reggia era ormai un rudere: non era rimasto quasi nulla degli antichi splendori. Nel 1998 ebbe inizio l'imponente opera di restauro che ha restituito la reggia alla sua originale bellezza.
Dalla sua apertura nel 2007, La Venaria Reale, dichiarata dall'Unesco Patrimonio dell'Umanità, è tra i primi cinque siti culturali più visitati in Italia.











La magnifica Sala di Diana accoglie le 300 persone partecipanti alla serata.
Un doveroso omaggio al main sponsor Inalpi e al suo Direttore Commerciale Pier Antonio Invernizzi:







La mise en place è di gran tono, con ricchi tovagliati che scendono fino a terra, posate e sottopiatti in argento, calici adeguati, lumini ed eleganti centrotavola.
Il pane è stato fornito da "Il Panatè" di Mario Fongo, Rocchetta Tanaro (AT); l'acqua è Sparea, Luserna san Giovanni (TO); i fiori sono di Allestimenti Floreali Simmi, Torino.