Select your language


Via Gramsci, 23
Altare (SV)
Tel. +39 019 58000



Data/Date: 15-2-14
Chef: Luca Bazzano


ATTENZIONE!
Abbiamo pubblicato un nuovo reportage di Quintilio a questo link.






The Convivium photoreports don't need captions (and most dishes names cannot be translated): although you wont find a full translation, simply looking at pictures you'll live an experience as if you were there.
Enjoy!

Descrizione

Quintilio, Ristorante e Locanda dal 1895, si affaccia sulla strada principale dell'abitato di Altare (paese dell'entroterra savonese famoso per il vetro, a cui è dedicato un museo) a pochi centinaia di metri di distanza dal casello dell'autostrada Torino-Savona.





Il locale, che l'anno prossimo festeggerà 120 anni di storia, nel corso dei tanti anni di esercizio è divenuto uno dei capisaldi della buona cucina dell'entroterra ligure, sempre più rinomato tra i buongustai.





L'unica sala si presenta molto accogliente, di una eleganza sobria e discreta.
I toni sono quelli del verde, con pavimenti in marmo, comode sedie con lo schienale alto e tovaglie color écru con apparecchiature curate.















Una seconda sala è adibita a ricovero ed esposizione della notevole collezione di bottiglie presenti in carta: un assortimento completo e ricco di etichette di nicchia, molte introvabili altrove, curato con passione e competenza da Lorena Germano, Sommelier professionista e moglie dello Chef e patron Luca Bazzano.









Alla conduzione del locale collaborano ancora attivamente Paolo e Isa, i genitori di Luca.
Il servizio e la conduzione sono quelli che prediligiamo, famigliari, calorosi, impeccabili, con un sorriso e una coccola per tutti: Quintilio è un ristorante che emana amore e passione, sensazioni che si percepiscono e si "respirano" fin dal primo momento dell'accoglienza.
La cucina, parzialmente a vista, è un modello di ordine e di pulizia.
Luca Bazzano vi opera con l'aiuto-cuoco coreano Lee Yoon Woo, che gli è accanto da lunga data.







I tavoli, rotondi e quadrati, sono apparecchiati con tovagliati Rivolta Carmignani, posate Abert, calici Bormioli Rocco e Spiegelau.
Degni di nota gli originali centrotavola in corteccia e vetro colorato e gli appendiborsa da tavolo forniti alle signore.