Sélectionnez votre langue


Via Nazionale, 40
San Giovanni al Natisone (UD)
Tel. 0432 757910
Fax. 0432 757426




Data/Date: 24-9-13
Tipologia del Locale: Ristorante gastronomico di pesce
Patron: Dario Macorig. Chef: Ariel Di Leo


ATTENZIONE!
Abbiamo pubblicato un nuovo reportage del Ristorante Campiello a questo link.






Les reportages de Convivium n'ont pas besoin des légendes (et la plupart des noms des plats n'est pas traduisible)
Notre "format" photographique veut donner l'impression de vivre une véritable expérience du goût et du plaisir, avec les photos de tous les plats!
C'est pourquoi nous vous invitons à continuer la lecture sans tenir compte des textes en Italien.


Descrizione

Il Ristorante Campiello si trova, insieme al suo moderno hotel, in posizione strategica a 10 minuti dalla longobarda Cividale del Friuli, dalla storica Abbazia di Rosazzo nei Colli Orientali del Friuli e dalla prestigiosa zona vitivinicola del Collio.





Accanto all'entrata, un piccolo dehors; dall'altro lato, il bar e l'Osteria, per pasti informali in un ambiente più semplice ma caldo, con il camino acceso d'inverno.



L'ingresso alle sale del Ristorante avviene attraverso la lobby dell'Hotel.
Da qui si ha anche accesso all'Osteria, che si vale della medesima cucina, soltanto con proposte meno impegnative.











Poco prima del banco di ricevimento, un angolo salotto.
La sala da pranzo è una sola, ma la sua forma angolare la fa sembrare suddivisa in salette raccolte.
Una piacevole musica di sottofondo, i tavoli ben distanziati, le apparecchiature di tono e le colonnine d'appoggio per i secchielli del ghiaccio accanto ad ogni tavolo, sono elementi preziosi adeguati alla classe del locale.









Gli interni sono caldi e gradevoli, arricchiti da boiserie alle pareti e valorizzati da una illuminazione rilassante, con pavimenti in marmo alternati a porzioni in parquet, pareti color crema ed ampi tavoli tondi e quadrati ben distanziati, serviti da comode sedie in legno.
Alle pareti vengono esposte a rotazione collezioni di opere contemporanee.













Ecco alcuni particolari delle collezioni di bottiglie che contribuiscono ad arredare la sala.













Della vasta cantina si occupa Dario Macorig, grande intenditore, aiutato da Nicolas, 24 anni e tanto entusiasmo.
Vi sono custodite più di 30.000 bottiglie: grandi annate, grandi formati, grandi cru italiani e del mondo, tutti i vignaioli importanti del Friuli ed una magnifica collezione di Champagnes.







Ecco Nicolas, che ci ha guidati nella visita.



...Un prosciutto appeso in fase di stagionatura.
Abbiamo colto qualche istantanea in cucina, mentre la nostra Laura Albé girava il video con lo chef Ariel Di Leo.







Il servizio è, svolto in prima persona dal Patron Dario Macorig e dalla moglie Marisa, coadiuvati da Silvia e Nicolas.
Marisa si muove con la grazia e la raffinata eleganza che le derivano dalle sue origini francesi.
Dario sa conquistare la clientela con le sue profonde conoscenze di vini e di cucina, ma anche di arte.
E' lui che si occupa personalmente degli acquisti del pesce.





La "mise en place" è molto curata, con apparecchiature raffinate e secchielli per il ghiaccio ad ogni tavolo.









La "mise en place" è molto curata, con apparecchiature raffinate e secchielli per il ghiaccio ad ogni tavolo, tovagliati Rivolta Carmignani, posate Sambonet calici Riedel e bicchieri da acqua fatti a mano e soffiati a bocca della collezione Federico de Majo per Zafferano.