Seleziona la tua lingua



I Reportage di Convivium Via Capaler 5 – Almenno San Bartolomeo – Bergamo

Data della visita: 4-11-2018
Articolo di: Sara Biondi [email protected]


Alle porte di Bergamo, tra il verde dei colli coltivati a vigneti, Almenno San Bartolomeo si racconta tra storia e arte. Noto per le sue architetture di epoca romana, il borgo della bergamasca accoglie anche l’alta cucina del Ristorante Collina.
Qui, in cima a una collina, con una vista a perdita d'occhio sul paese e il paesaggio circostante, si trova il Ristorante Collina dello chef Mario Cornali.
Un’elegante location che si presenta agli ospiti con mille sfumature. Ristorante e galleria d’arte: oggetti di design, sculture, opere artistiche. Il ristorante accoglie artisti locali e ospita, periodicamente, interessanti mostre.
Ampie e luminose vetrate regalano agli ospiti emozionanti vedute e un senso di pace e relax. Cura dei dettagli e amore per i particolari si osservano in ogni angolo del ristorante.
Lo chef Mario Cornali è uno “chef poeta”, ama scrivere poesie e si interessa di filosofia. La sua cucina esprime questa grande passione per la letteratura, la storia e i grandi filosofi del passato.
Regno d’arte culinaria ed espressione artistica. Qui lo chef Cornali racconta a sua cucina d’essenza in uno spazio-tempo che lascia sempre una traccia “una traccia effimera e indelebile al tempo stesso, così racconta lo chef.
Una proposta gastronomica d’essenza e di contenuto. Di vita. Piatti semplici nella loro complessità. Equilibri delicati, contrasti calibrati. Al palato sapori pieni, rotondi, morbidi, essenziali.
Una cucina che ha la forma delle nuvole perché nelle “geometrie della cucina non c’è posto per le linee rette”…

“Il piatto diventa così opera creativa che ingloba e combina il saputo e l’ignoto traducendoli in forma nuova”, chef Mario Cornali

Clicca sulle miniature per visualizzare la galleria di immagini completa
Foto by News eventicomo Relazioni Pubbliche / PH. Serena Bianchi

Percorso degustazione

Appetizer
Crocchetta di castagna
Gel di uva fragola
Crema bruciata di zucca

Antipasti
Carpaccio di salmerino di Preore, yogurt, uva fragola, aneto e sale di Guerand
Lumache di Almenno "ceci e prezzemolo"
Sandwich di Paté di fegato di vitello, barbabietola e zucca

Primi Piatti
Ravioli di lavarello, bisque di gamberi e pepe "scorporato"
Risotto di cereali, zucca, liquirizia e dragoncello

Secondi Piatti
Perca cotto in EVO, menta e lime candito< br /> "Scioglilingua"< br /> "Montagna"

Pre dolce
Gelato al melograno, crema inglese, burro di cacao all'anice stellato

Dessert
"Agrumeto"

Vini in accompagnamento
Speciale Cuvée 1707 Metodo Classico, Rossi dè Bellagente
Ribolla Gialla, Collio, Marco Scolaris
Roero, Morra

Sara Biondi