Seleziona la tua lingua


Via S Lorenzo, 1
Castello di Brianza (LC)
Tel. 039 531 2410



Data/Date: 8-7-15
Tipologia del Locale: Ristorante gastronomico, Stella Michelin
Chef: Stefano Binda



Descrizione

La Nuova Trattoria Dac a trá ("Dagli retta" in dialetto brianzolo), con sede sulle verdi colline di Castello di Brianza, è certamente qualcosa di diverso da una classica trattoria: per noi è un locale d'autore nato per diffondere una certa idea di cultura, culinaria e non solo, che rafforzi la mentalità gourmet della zona.

Convivium, Guida Ristoranti


Convivium Recensioni


Convivium, guida ristoranti eccellenti


Varcato l'originale corridoio d'ingresso, il locale appare fortemente caratterizzato dagli inusuali contrasti di forme e di colori, sorprendendo per l'atmosfera contemporanea e l'informale raffinatezza dell'ambiente.

Convivium, Guida Ristoranti


Convivium Recensioni


Convivium, guida ristoranti eccellenti


Convivium Recensioni Ristoranti


Impossibile non notare le due imponenti colonne azzurre decorate a rilievo con tralci di vite in gesso, né il gorilla e il coloratissimo granchio appesi alle pareti.

Convivium, Guida Ristoranti


Convivium, reportage cucine d'eccellenza


Convivium Recensioni


Convivium Recensioni


Convivium, guida ristoranti eccellenti


Convivium Recensioni Ristoranti


convivium.club, recensioni ristoranti


Convivium, guida cucine d'eccellenza


Convivium, recensioni cucine d'eccellenza


Spiccano qua e là coppe e palloni dei patron milanisti Mauro Tassotti e Roberto Donadoni.

Convivium recensioni fotografiche ristoranti


Convivium, Guida Ristoranti


Convivium, guida ristoranti eccellenti


Lo Chef Stefano Binda, lecchese, allievo del conterraneo Enrico Crippa, ha girato il mondo per affinare la sua preparazione per poi tornare nei luoghi d'origine con l'obiettivo di emozionare con un nuovo concetto di trattoria, attraverso una cucina creativa basata sulla rivisitazione della tradizione, su una ricerca accuratissima della materia prima e su una tecnica salda e in costante evoluzione.
Il servizio in sala, eseguito da Barbara, Silvia e dalla balinese Vina, è preciso e garbato.
L'attenzione al particolare è spinta al punto da fornire occhiali da vista "usa e getta" ai clienti che abbiano problemi a leggere la carta delle vivande.
Gli ampi tavoli rotondi, molto ben distanziati e diversi l'uno dall'altro (in pelle, in acciaio tamburato...), sono apparecchiati con gusto e creatività: ogni posto dispone di un sottomano di pelle, marrone scuro o blu, su cui appoggiano i tovaglioli Society, i piatti Schönwald, le posate Schönuber Franchi, i calici Riedel. e i bicchieri da acqua in vetro colorato.

Convivium, Guida Ristoranti


Convivium Recensioni


Convivium, guida ristoranti eccellenti