Seleziona la tua lingua



I Reportage di Convivium Viale Premuda 34 – Milano
www.ristorantelalchimia.com

Data della visita: 19-9-2018
Articolo di: Sara Biondi [email protected]


Mi ha sempre affascinato la parola “alchimia”.
Trovo in essa qualcosa di magico, misterioso, affascinante.
Alchimia come trasformazione, purificazione, energia.
E’ un viaggio oltre il visibile in uno spazio e in un tempo carichi di suggestioni.

Come le suggestioni che si vivono all’Alchimia Ristorante & Lounge di Milano.
Il nuovo progetto di Alberto Tasinato che, insieme allo chef Davide Puleio e al direttore Valerio Trentani, riesce a fondere, con eleganza ed armonia, sala e cucina.
Alchimia…questo il punto di partenza!
In viale Premuda 34, un ristorante con cucina d’autore e un lounge bar che propone un concetto “alchemico” di miscelazione.
In un unico spazio due realtà accattivanti che si raccontano separatamente nonostante abbiano una stessa anima.

Si sta bene all’Alchimia! Un ristorante dall’atmosfera cosmopolita. Un approccio easy, rilassato ma sempre di classe. Spazi accoglienti, intimi e confortevoli.
Alberto Tasinato vuol coccolare i suoi ospiti: “Qui nel nostro ristorante i clienti devono stare bene. Si devono rilassare, devono poter vivere un’esperienza che, una volta usciti, dal locale possano portare con sé”.
Sala e cucina lavorano in simbiosi. Un’unica entità che, in Alchimia, si racconta tra sfumature e particolari.
Lo chef Davide Apulei, trentenne di origini laziali, propone una cucina comprensibile a tutti. Piatti rassicuranti, intuibili e dai sapori concreti. La sua cucina è creativa, curiosa, intrigante. È bello scoprirla, piatto dopo piatto con innocenza e senza pregiudizi.
È anche ironica, “fanciullesca” come il dessert “Coccola al cioccolato e… pangocciole”! Per qualche minuto sono ritornata bambina con i “baffi di cioccolato” intenta a far “la scarpetta con il pangocciole”. Mi sono divertita!
I piatti dello chef Davide Puleio si lasciano accompagnare da una carta dei vini molto interessante e variegata. Sono circa 600 le referenze presenti nella cantina del ristorante. Dai vini nostrani e d’Oltralpe a referenze dal resto del mondo. Bottiglie note e ricercate per soddisfare chi nel vino cerca emozione.

Clicca sulle miniature per visualizzare la galleria di immagini completa
Foto by News eventicomo Relazioni Pubbliche / PH. Serena Bianchi

Percorso degustazione
“Viaggio nell’estro dello chef, tra piatti sperimentali che esprimono l’identità culinaria e creativa dell’Alchimia”.

Antipasti
Scampi crudi, limone fermentato e lattuga di mare
Finti straccetti di “manzo”, peperoni e crema di rucola

Primo Piatto
Eliche di Gragnano con ‘nduja e gamberi rossi di Mazara

Secondi Piatti
Origami di ombrina e verza, zucca e alga dulse in agrodolce
Petto di faraona arrostito con bieta e crema di mele alla senape

Pre Dessert
Riso e Latte

Dessert
Classico al Tiramisù
Coccola al cioccolato e pangocciole

Vini in abbinamento
Riesling Langhe 2016 Cà del Baio
Pignolo 2011 Castello di Buttrio
Grand Ardeche Chardonnay Louis Latour

Cocktail in abbinamento alla piccola pasticceria
Cocktail “Alchimia effetto farfalla”

Sara Biondi